italiano espanol english Français

 
Newsletter

E-mail:

 
Guadagnare online
 
 
Link utili
 
Servizi utili
 
 
Curiosità/Tempo libero
 
 
Guide/Tutorial
 

 

  Home » guida virtualdub  
  GUIDA VIRTUALDUB
   
 
Ricerca personalizzata
 
 

Cos’è VirtualDub
VirtualDub è uno dei migliori software per l'editing video e audio. Con esso si possono effettuare codifiche di file in formato .avi attraverso i codec MPEG 4 (DivX, XviD, ecc.), comprimere flussi audio e video, unire più file .avi, dividere un file .avi in più parti, separare le tracce audio da quelle video, effettuare operazioni in batch, e così via.
Il programma è open source e quindi interamente gratuito.

Spezzare un video
Iniziamo subito col vedere come si divide un video in 2 parti. Apriamo VirtualDub, accettiamo le condizioni di licenza. Il programma presenta una interfaccia alquanto spoglia (ma non è questo che ci interessa) come in figura

guida virtualdub

Dal menù "File" cliccate su "Open video file..." e aprite il video da modificare.

virtualdub

Assicuriamoci che il cursore che troviamo in basso nella timeline sia posizionato all'inizio del film e andiamo nel menu "Edit": clicchiamo "Set selection start".

tutorial virtualdub

Con il cursore del mouse possiamo scorrere ora il cursore della timeline in basso e vedere in tempo reale a che minuto ci troviamo per decidere dove dovrà terminare la nostra selezione. Dopo avere deciso il punto dove tagliare il video occorre tornare al menu "Edit" ma cliccare "Set selection End". Andate nel menu "Video" e selezionate "Direct stream copy".

Nel menù "Audio" potete lasciare tutto così com'è di default:

software video


Apparirà la finestra di scelta della cartella dove salvare i file. In questa finestra nella casella "File segment size limit in MB" potete decidere la lunghezza massima del segmento di file diviso. Un valore vicino ai 700 (per esempio 695) dovrebbe assicurare la dimensione giusta per copiare il su un CDda 700 MB.

Dopo aver deciso dove salvare il file video apparirà una finestra nella quale possiamo vedere le informazioni e il tempo residuo del lavoro.

virtualdub


Separare audio e video
Andate su "File" e cliccate "Open video file..." per aprire il file sul quale dividere i flussi. Nel menù "Audio" possiamo nuovamente lasciare tutto di default. Cliccate ora, dal menu "File" su "Save wav", per salvare il flusso audio come file .WAV. VirtualDub ci darà la possibilità di scegliere il nome del file.

Passiamo al flusso video. Dal menù "Video" selezionate "Direct stream copy":

virtualdub guida

Dal menù "Audio" selezionate"No Audio".

Salvate il tutto andando su "File" e cliccando su "Save as AVI...".

Unire file audio e video
Se dovete effettuare questa operazione significa che avete il video e l’ audio di un filmato separati.

Aprite il video senza audio andando sul menù “File” e poi “Open video file”. Dal menù “Video” selezionate “Di-rect st-ream copy”. Ora apriamo il flusso audio selezionando dal menù “Audio” la voce “WAV audio… ”, uscirà una finestra per caricare l’audio, successivamente nello stesso menù scegliete la voce “Full processing mode”.

Caricati i due flussi non resta che mettere a posto il frame-rate e la sincronizzazione.

Dal menù “Video” scegliete la voce “Frame-rate” e assicuratevi che il valore dei “FPS” riportati nella prima casella sia uguale a quello della terza casella.

Dopodiché dal menù “Audio” scegliete “Interleaving” e impostate i valori come in figura per evitare problemi di sincronismo:

"guida virtualdub"


Dal menù “Audio” selezionate la voce “Conversion” e impostate il sampling rate a 44100 hz. Sempre dallo stesso menù selezionate la voce “Compression”, scegliete il codec audio MPEG Layer-3 e impostate i valori come in figura, per trasformare l’audio in mp3 e poi cliccate su ok:

"tutorial virtualdub"

ATTENZIONE!! Può succedere che nella casella dei formati MP3 troviamo come valore massimo 56-64 kbit/s.  Il motivo è che il codec di windows che si occupa della compressione Mp3 è il "Fraunhofer IIS MPEG Layer-3 Codec (professional)", il quale, nella sua versione originale, non permette di superare appunto i 56 kbit/s nella qualità di codifica. Per ottenere una qualità più elevata è necessario installare il codec "Fraunhofer-IIS MP3 Radium's audio codec", che altro non è che una versione illegale del codec originale.

Infine salvate il video selezionando “Save as avi” dal menù “File” e avrete il vostro file avi con audio compresso in mp3!

Unire più file video
Andate su "File" e cliccate "Open video file..." per selezionare il file al quale verranno aggiunti gli altri file video. Sempre dal menù "File" scegliete "Append AVI segment..." infine da "File" cliccate su "Save as avi...".

Aprire un file .avi danneggiato
Molto semplicemente bisogna aprire il file dal menù “File/Open video file” e VirtualDub individua automaticamente che il file è danneggiato e inizia a ricostruire l’index dei frame.

Terminata la procedura di ricostruzione dell’index non vi resta che selezionare “Direct stream copy” sia dal menù “Audio” che dal menù “Video” e successivamente salva-re il file selezionado “File/Save as avi” e il file sarà riparato e quindi utilizzabile!


ACQUISIRE VIDEO DA FONTE ESTERNA
Per prima cosa dobbiamo assicurarci di avere una scheda compatibile (basta che abbia il supporto TWAIN e in teoria funziona). Dal menù “File” selezionate “Capture avi” e vi si aprirà una nuova finestra coi menù “File”, “Audio”, “Video”, “Capture “e l’ “Help”.

Come prima cosa selezionate la sorgente    dal menù “Video/Video source”. Da qui potete

selezionare se acquisire dal tuner TV e il formato (PAL, NTSC.) ed effettuare piccole correzioni al colore.

Il secondo passo è impostare le dimensioni della finestra di cattura, ogni scheda supporta dimensioni prefissate, se state acquisendo dalla TV o da una cassetta VHS vi consiglio di selezionare 352*288, -risoluzione più che sufficiente per un' acquisizione "decente" e utile per evitare ogni problema di video interlacciato.

Andate poi al menù “Video” e selezionate la voce “Format”. Selezionato la dimensione dell'immagine e il formato del colore (YUY2 corrisponde a YV12, formato ottimo per la codifica MPEG). Tramite le opzioni della barra in basso selezioniamo formato audio e video.  Consiglio 44.10KHz mono o stereo per l'audio e 25 fps per il video.

Ricordatevi che la selezione della sorgente audio non avviene automaticamente, bisogna selezionare l'ingresso manualmente tramite il mixer di Windows.

"Resta ora da decidere il tipo di compressione da usare, la scelta è abbastanza ampia, potete

comprimere direttamente in Divx, MPEG, MJPEG o in formato non compresso. La scelta migliore credo che sia la prima, in quanto Mpeg e Mjpeg richiedono tempi molto lunghi, e per il formato non compresso dovreste avere degli hard disk enormi!!

Selezionate il menù “Video/Compression” e scegliete il formato che volete.

Anche per l'audio vale il discorso precedente, per cui selezionate “Audio/Compression” e decidete il formato.

Selezionate poi “File/Set capture file” e specificate il nome del file di uscita.

A questo punto slelzionate il menù “Capture” e scegliendo la voce “Capture video” inizierà il processo di acquisizione.


torna su   

  

 
 
Link:  Guidalsoftware.com
virtualdub, guida virtualdub, software audio, software video, tutorial virtualdub